Pubblicato da: F.C.N. | 27 giugno 2010

Marion Bataille – ABC3D

ABC3DNon è un libro facile, quello di Marion Bataille, richiede un certo impegno e un acceso amore per la lettura, senza cui difficilmente saremmo in grado di gustare ogni minimo risvolto che si cela nelle sue pagine. Non ci si lasci ingannare dall’apparente linearità della vicenda e dall’altrettanto apparente chiara esposizione dei fatti.
Essa al primo impatto risulta semplice e palese, tale da far balzar fuori dalle pagine stesse del libro il messaggio che l’autrice ci vuole comunicare: la trama si rivelerà ben più complessa e avvincente. Una storia che sembra scritta da un appartenente alla corrente letteraria del Nouveau Roman, dove tante scene si succedono come in un’allucinazione onirica, e dove un agente segreto, una spia, un’entità bianca, è l’unico punto di riferimento che ci permette di non perderci in trappole, specchi e personaggi oscuri.
A facilitare le cose interviene l’ordine con cui la Bataille dispone le lettere all’interno del volume: rigorosamente alfabetico, per quanto questa disposizione sia anch’essa ingannatoria, è solo un ordine apparente, nel quale si sovrappongono più personaggi e più trame.Regolare e solido “A”, trasmette sicurezza nella sua compattezza geometrica, nel suo colore perfettamente bianco, che si staglia su di uno sfondo nero omogeneo. “A” è un agente segreto, nel suo lungo trench bianco. Con la “B”, infatti, questa sicurezza viene meno e le cose si fanno più complesse: qui l’autrice vuole trasmetterci ritrosia e timidezza, non palesandosi immediatamente ai nostri occhi. La “C” rivela una schizofrenica doppia identità, nascondendosi sul retro della “D”. Un segmento orizzontale, differenzia la “E” dalla “F”, quasi a voler dimostrare che tra di loro, i personaggi di questa storia, non si differenziano che per minimi dettagli: o forse sono sempre gli stessi, con una maschera sempre diversa. La “G” è un uccello da preda, pronto a balzare fuori dalle pagine spiegando le ali e alzandosi in volo. La solida compattezza della “H”, ritorna a scandire questa vicenda con la sua solida austerità: è l’agente “A” che apre le braccia al cielo.
“I” e “J” si abbandonano in una morbida effusione, mentre il loro puntino batte all’unisono fondendosi in un solo grande cerchio d’amore. Ma tutte le storie d’amore devono finire, è la “K” che recide questo sentimento con un taglio netto e preciso. La “L” è un sogno sospeso a mezz’aria, e la sua presenza metafisica trasmette leggera consistenza. La “M” è l’iniziale maiuscola del nome di un dittatore: alzandosi con prepotenza, si staglia al centro della scena in tutta la sua tracotanza. “N” è un gioco asimmetrico, il cui centro sfugge la sua stessa identità, quasi a voler dire: “nessuno abita qui”.
Forse si tratta sempre dell’agente “A”, in un suo nuovo mascheramento? “O” e “P” fanno lega comune, i primi a fare una strenua “OPposizione” alla marziale “M”: per lei ormai è finita, presto infatti anche “Q” e “R” si uniscono alla causa opponendo una strenua resistenza! La “S” è un gioco psichedelico, un nuovo movimento che ci trasmette libertà, ma una libertà ordinata, regimentata entro i confini delle curve simmetriche della sinuosa forma. Di nuovo la compattezza formale della “H”, riappare nella “T”: ancora una trasformazione dell’agente “A”, che attraverso mille trasformazioni ci fa da guida in questa storia?
La “U” è una gabbia, un intricato reticolo nel quale rimaniamo intrappolati! La “V” e la “W” sono un gioco speculare, nel quale il mondo dalla nostra parte dello specchio si sovrappone al mondo al di là di esso, per crearne uno ancora nuovo, doppio, magico e misterioso. Al di là personaggi strampalati, un po’ timidi e ritrosi: la “X” che nascondendo la sua gamba, si rivela essere neint’altro che la “Y”… Ecco ritornare l’agente A, nel suo camuffamento più riuscito: è una “N” piegata su sé stessa quella che chiude la storia per comporre la “Z”, una misteriosa presenza che si palesa alzandosi in piedi a volerci dire “io sono sempre stato qui”.

Marion Bataille ABC3D
(Edizioni Corraini, 2008) Libro

ABC3D su Anobii

Annunci

Responses

  1. Pubblicato su Abastor #37.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: